Exemple

Cucina dal mondo è una serie di podcast con le voci delle mamme del Centro di Quartiere La Bottega dei Sogni curati da Unica Radio.

Ad inaugurare la serie dedicata alla cucina tradizionale delle nostre mamme è un racconto culinario che ci porta in Tunisia, alla scoperta di una ricetta tradizionale dolce tipica nordafricana (Tunisia e Algeria): il Makroud.

A raccontarci come si cucina è la voce di Hamida.

Podcast 2 Cucina dal mondo, Hamida e il Makroud

Buon ascolto e buon appetito!

Ricetta

Makroud (المقروض), makrout, maqroudh, o maqrouth, sono dei dolcetti nordafricani tipici della Tunisia e dell’Algeria. 

INGREDIENTI per 6 persone 

Per la pasta

  • 1 kg di semola di grano duro
  • 250 gr olio di oliva
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • acqua tiepida
  • un pizzico di sale

Per il ripieno

  • 1 kg di datteri
  • 1 cucchiaino  di cannella
  • 4 chiodi di garofano
  • 1 pizzico di zafferano

Per lo sciroppo

  • 300 g di acqua
  • 200 g di zucchero
  • 1 limone
PREPARAZIONE

Impasto: impastiamo la semola con l’olio e un cucchiaino scarso di curcuma, uniamo dell’acqua tiepida poco per volta.  A questo punto continuiamo a impastare sino ad ottenere un panetto elastico ed omogeneo. Facciamo infine riposare l’impasto per circa mezz’ora.

Ripieno: snoccioliamo i datteri e li tagliamo a pezzetti. Li frulliamo aggiungendo un pizzico di zafferano, un cucchiaino di cannella, qualche chiodo di garofano pestato e un pò di olio. Dividiamo il ripieno in tre o quattro parti e lo stendiamo con le dita per formare dei serpentelli.

Lavorazione: dividiamo la pasta in quattro parti e stendiamo ogni panetto fino ad ottenere  dei rettangoli lunghi alti 1 cm. Inseriamo nel centro di ogni rettangolo di pasta il ripieno di datteri lasciando i bordi liberi. Arrotoliamo e schiacciamo leggermente la pasta con il ripieno. Tagliamo in diagonale, creando dolcetti a forma di rombo della grandezza di circa 5 cm.

Decorazione: prepariamo lo sciroppo facendo sciogliere a fuoco dolce: 300 g di acqua, 200 g di zucchero e il succo di un limone. 

Cottura: friggiamo i dolcetti e dopo averli scolati li immergiamo per un minuto nello sciroppo caldo e facciamo sgocciolare. 

 

 

 

Per saperne di più leggi l’articolo di UnicaRadio Cucina dal mondo: Hamida e la ricetta del Makroud (Tunisia)

 


Lingua, cultura e cucina dal mondo fa parte della LINEA LABORATORI intergenerazionali, finalizzati a promuovere l’aggregazione sociale, l’intercultura, la partecipazione e la trasmissione dei saperi.

Il progetto Accresce – Azioni Condivise per la Creazione di una Rete di Sostegno per la Comunità Educante è ideato e promosso dall’Associazione EFYS Onlus con i contributi dell’8×1000 Valdese e si propone di mettere in Rete tutti gli attori della comunità educante e rafforzarne le competenze con strategie innovative di formazione, coinvolgimento, aggregazione e messa a sistema delle buone prassi.

Le azioni ACCRESCE sono promosse con il supporto di una fitta rete di associazioni e cooperative del territorio: F4CR network, Cooperativa sociale – Il Giardino di ClaraUnica RADIOInmediazioneCooperativa sociale PassaparolaAssociazione Culturale PuntozeroSardinia Open data e il sostegno dell’Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni del Dipartimento Giustizia Minorile.

Per saperne di più sul progetto ACCRESCE, la comunità educante si fa rete!

Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email
Exemple

Il suono delle origini è il primo di una serie di podcast con le voci delle mamme del Centro di Quartiere La Bottega dei Sogni curati da Unica Radio.

Ad inaugurare la serie dedicata alle lingue è un primo racconto realizzato con la collaborazione dei partecipanti del laboratorio di Radio web del eprogetto Accresce, in occasione della Giornata Internazionale della Lingua Madre, hanno intervistato le mamme del Centro per scoprire qualcosa sulla loro storia linguisticae attraverso ninna nanne, filastrocche e scioglilingua ci hanno donato un momento di scoperta dei suoni della loro lingua madre.

Il primo podcast ha la voce di Hamida e ci racconta qualcosa della sua vita tra due cultura e due, e più, lingue, e soprattutto della comunicazione in famiglia tra italiano, arabo e francese.

Podcast 1 Hamida e la sua lingua madre (Tunisia)

Buon ascolto!


Proclamata nel 1999 dalla Conferenza Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO), la Giornata internazionale della Lingua Madre viene celebrata ogni anno da allora per promuovere la diversità linguistica e culturale.

La giornata nasce in ricordo dell’uccisione da parte della polizia di alcuni giovani studenti a Dacca in Bangladesh, il 21 febbraio 1952, durante una manifestazione per il riconoscimento della lingua bengalese quale lingua nazionale dell’allora Pakistan.

Il tema del 2021 vuole evidenziare l’importanza delle lingue adatte all’istruzione, generalmente lingue madri, nei primi anni di scuola. Le lingue madri facilitano l’accesso all’istruzione e promuovono l’equità, ma si legano anche allo sviluppo all’identità, la comunicazione, l’integrazione sociale, l’istruzione e lo sviluppo, in particolare se parliamo di gruppi di parlanti lingue minori e indigene e soprattutto se parliamo di ragazze e donne.

Le lingue madri sono fattori essenziali per la qualità dell’istruzione, che è alla base dell’emancipazione di donne e uomini e delle società in cui vivono.

Sul sito dell’UNESCO è possibile consultare l’Atlante delle lingue del mondo in pericolo (Atlas of the World’s Languages in Danger), una ricca raccolta di informazioni sulle tante lingue del mondo in pericolo di estinzione. Oggi usare — o non usare — taluni linguaggi può aprire una porta, o chiuderla, in diversi segmenti della società e in molte parti del mondo.


 

 

 

 

Per saperne di più leggi l’articolo di UnicaRadio Il suono delle origini: Haifa e la sua lingua madre

 


Lingua, cultura e cucina dal mondo fa parte della LINEA LABORATORI intergenerazionali, finalizzati a promuovere l’aggregazione sociale, l’intercultura, la partecipazione e la trasmissione dei saperi.

Il progetto Accresce – Azioni Condivise per la Creazione di una Rete di Sostegno per la Comunità Educante è ideato e promosso dall’Associazione EFYS Onlus con i contributi dell’8×1000 Valdese e si propone di mettere in Rete tutti gli attori della comunità educante e rafforzarne le competenze con strategie innovative di formazione, coinvolgimento, aggregazione e messa a sistema delle buone prassi.

Le azioni ACCRESCE sono promosse con il supporto di una fitta rete di associazioni e cooperative del territorio: F4CR network, Cooperativa sociale – Il Giardino di ClaraUnica RADIOInmediazioneCooperativa sociale PassaparolaAssociazione Culturale PuntozeroSardinia Open data e il sostegno dell’Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni del Dipartimento Giustizia Minorile.

Per saperne di più sul progetto ACCRESCE, la comunità educante si fa rete!

Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email
Exemple

Ripartono le attività del progetto ACCRESCE con tre appuntamenti ONLINE dal titolo I-Generation dedicati ad infanzia e adolescenza.

A moderare gli incontri Roberto Loddo della Cooperativa sociale Il Giardino di Clara con introduzione ai lavori degli operatori dell’Associazione Efys e del Centro di quartiere la Bottega dei Sogni.

Gli incontri si svolgeranno sulla piattaforma Zoom ed avranno inizio alle 20.30, sarà possibile interagire con gli ospiti e i partecipanti via chat.

Per partecipare basterà compilare il modulo e seguire le istruzioni che ogni partecipante riceverà via e-mail https://zoom.us/webinar/register/WN_O2-PHHANRP-tNfNCxqUykQ

*Efys è un ente convenzionato con l’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Sardegna, sarà possibile presentare richiesta di accreditamento ex post per eventi formativi non accreditati ex ante*

 

PROGRAMMA SEMINARI I-GENERATION

 Banner-Seminari-I-Generation_Progetto-ACCRESCE

  • martedì 23 febbraio dalle 20.30 Seminario “Viaggio nella mente di bambini e adolescenti” a cura di Laura Petrini EVENTO&ISCRIZIONE

Comprendere i comportamenti di bambini e ragazzi partendo dal funzionamento del loro cervello e da quali sono i bisogni che cambiano età per età è un passaggio fondamentale per poter fare le giuste mosse educative.

Laura Petrini è formatrice e consulente pedagogica dello staff del Centro Psicopedagogico per l’Educazione e la gestione dei conflitti, è responsabile e docente della scuola di counseling maieutico. Lavora alla progettazione e realizzazione di interventi formativi presso scuole di ogni ordine e grado su temi e problematiche dello sviluppo e dell’educazione con particolare riferimento ai processi di apprendimento in infanzia e adolescenza.

 

 

 


 

Banner 9 marzo-Seminari-I-Generation_Progetto-ACCRESCE

  • martedì 9 marzo dalle 20.30 Seminario “I crediti degli adolescenti, i debiti degli adulti” a cura di Matteo Lancini EVENTO&ISCRIZIONE

Disboscamento del pianeta, plastificazione dei mari, crisi economica, ora lockdown, distanziamento sociale e scuola a distanza. L’incertezza per il futuro è da sempre il problema centrale dell’adolescenza, ma i ragazzi e le ragazze di oggi si trovano ad affrontare difficoltà evolutive e prospettive particolarmente drammatiche. Nonostante tutto questo, gli adolescenti non trasgrediscono, né contestano l’operato adulto. Come mai? Quali sono le caratteristiche affettive e relazionali degli adolescenti odierni? Di quali genitori, docenti e hanno davvero bisogno? Cosa serve ai nostri ragazzi?

Matteo Lancini è psicologo e psicoterapeuta di formazione psicoanalitica. Presidente della Fondazione Minotauro di Milano e docente presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università Milano-Bicocca e presso la Scuola di formazione in Psicoterapia dell’adolescente e del giovane adulto del Minotauro.

 

 

 


 

PROGRAMMA WORKSHOP I-GENERATION

Banner 16 marzo-Seminari-I-Generation_Progetto-ACCRESCE

  • martedì 16 marzo dalle 20.30 Laboratorio “Con gli occhi degli altri” a cura di Maria Antonietta Maccotta, psicopedagogista e counselor EVENTO&ISCRIZIONE

L’adolescenza è un mondo di emozioni: ma quali e con quale livello di consapevolezza vengono vissute? “Con gli occhi dell’altro” propone di sperimentare la relazione con l’adolescente indossando il suo punto di vista. A guidarci sarà l’empatia, punto di partenza verso la consapevolezza delle possibilità e potenzialità della relazione.

*Il laboratorio Con gli occhi degli altri è riservato ai partecipanti ai due precedenti seminari*
Iscrizioni chiuse per raggiungimento numero massimo partecipanti

 

 

 


I Seminari ACCRESCE si propongono di rafforzare la rete della comunità educante offrendo nuovi strumenti operativi a educatori, docenti, genitori, personale dei servizi territoriali e cittadini che a vario titolo hanno un ruolo educativi.

Il progetto Accresce – Azioni Condivise per la Creazione di una Rete di Sostegno per la Comunità Educante è ideato e promosso dall’Associazione EFYS Onlus con i contributi dell’8×1000 Valdese e si propone di mettere in Rete tutti gli attori della comunità educante e rafforzarne le competenze con strategie innovative di formazione, coinvolgimento, aggregazione e messa a sistema delle buone prassi.

Le azioni ACCRESCE sono promosse con il supporto di una fitta rete di associazioni e cooperative del territorio: F4CR network, Cooperativa sociale – Il Giardino di ClaraUnica RADIOInmediazioneCooperativa sociale PassaparolaAssociazione Culturale PuntozeroSardinia Open data e il sostegno dell’Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni del Dipartimento Giustizia Minorile.

 

Per saperne di più sul progetto ACCRESCE, la comunità educante si fa rete!

 

Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email
Exemple

Al via l’azione Seminari&Workshop del progetto ACCRESCE con due appuntamenti ONLINE dedicati al cyberbullismo

 

PROGRAMMA SEMINARIO E WORKSHOP

CYBERBULLISMO / 2020

  • venerdì 28 febbraio alle 18.00, con “Bullismo, cyberbullismo e insidie della rete. Conoscere, prevenire e gestirea cura di Fabio Cruccu (giurista esperto in diritto minorile), Valeria Ligas (pedagogista), Maria Antonietta Maccotta (psicopedagogista e arteterapeuta).
    Il seminario fornirà conoscenze utili a riconoscere e a distinguere i fenomeni di bullismo, cyberbullismo e altre condotte a rischio (on line e in presenza), con richiami su un uso corretto dei social network per contrastare il discorso d’odio on line (c.d. hate speech). Verranno presentati strumenti pratici e utili per individuare strategie di intervento e di contrasto a tali fenomeni.
  • venerdì 13 marzo 

 

 

Locandina Seminario Cyberbullismo-ACCRESCE

 

Efys è un ente convenzionato con l’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Sardegna, sarà possibile presentare richiesta di accreditamento ex post per “eventi formativi non accreditati ex ante”.

 

 

 

 


I Seminari&workshop ACCRESCE si propongono di rafforzare la rete della comunità educante offrendo nuovi strumenti operativi a educatori, docenti, genitori, personale dei servizi territoriali e cittadini che a vario titolo hanno un ruolo educativi. Gli incontri interattivi hanno lo scopo di approfondimento delle tematiche dei seminari, con la possibilità di fissare degli incontri personalizzati con l’equipe di counselling psico-pedagogico.

Il progetto Accresce – Azioni Condivise per la Creazione di una Rete di Sostegno per la Comunità Educante è ideato e promosso dall’Associazione EFYS Onlus con i contributi dell’8×1000 Valdese e si propone di mettere in Rete tutti gli attori della comunità educante e rafforzarne le competenze con strategie innovative di formazione, coinvolgimento, aggregazione e messa a sistema delle buone prassi.

Le azioni ACCRESCE sono promosse con il supporto di una fitta rete di associazioni e cooperative del territorio: F4CR network, Cooperativa sociale – Il Giardino di ClaraUnica RADIOInmediazioneCooperativa sociale PassaparolaAssociazione Culturale PuntozeroSardinia Open data e il sostegno dell’Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni del Dipartimento Giustizia Minorile.

 

Per saperne di più sul progetto ACCRESCE, la comunità educante si fa rete!

 

Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email