Movie-rì. Videomaking sociale

Laboratorio videomaking sociale / Progetto ACCRESCE

Il laboratorio di videomaking sociale MOVIE-Rì propone ai partecipanti le competenze di base per poter raccontare, attraverso il linguaggio video, alcune tematiche scelte direttamente dai ragazzi nel corso di alcuni incontri iniziali di progettazione partecipata: dalla propria città alle proprie passioni, dallo sport all’amicizia.

Ma cosa vuol dire fornire ai ragazzi degli strumenti per l’autonomia espressiva?

Significa trovare una modalità per dar vita alle idee imparando insieme qualcosa di più sul linguaggio, in questo caso sulla modalità audiovisiva, e quindi sul come riflettere e agire sul linguaggio per raccontare una storia, in questo caso con immagini e suoni.

Imparare a farlo con strumenti tecnologici semplici, comuni come uno smartphone.

I ragazzi hanno iniziato a dar forma alle proprie idee scrivendo una storia e imparando alcuni trucchi sulla sceneggiatura.

Hanno poi scelto i personaggi con un veloce casting e si sono dedicati alla recitazione per dar vita ai protagonisti della nostra storia.

Pianificato il tutto si è dato il via alle riprese: interni, esterni, panorami e green screen!

Conclusa anche questa fase è arrivato il momento del montaggio, con il supporto degli operatori che hanno facilitato il percorso di familiarizzazione con gli strumenti di editing cercando di lasciare la massima libertà espressiva: il video è pronto ma occorre occuparsi della titolazione e della scelta delle musiche.

I ragazzi hanno trovato e vissuto il loro spazio laboratoriale, cimentandosi nelle cose che più gli piaceva fare: ideare battute, disegnare, riprendere, imparare a montare, prestare la propria voce ai personaggi della storia.

Il risultato di questo percorso di condivisione e crescita è il video-corto Una legosissima giornata.

Le attività sono realizzate in collaborazione con Inmediazione, APS con con esperienza pluriennale su tematiche sociali nel campo della produzione audiovisiva, comunicazione e disabilità. La progettazione partecipata è realizzata in collaborazione con il F4CR network (Fight for Children’s Rights) che si occupa di formazione e diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

NOTA DI INMEDIAZIONE E EFYS

Il laboratorio di videomaking sociale è stato realizzato nel pieno della seconda ondata pandemica, nell’autunno del 2020, ed è stata per noi, e soprattutto per i ragazzi, una grande prova di elasticità, adattamento e resilienza. Una sfida che tutti abbiamo preso con grande determinazione, in un contesto nel quale in molti casi si sospendevano le attività educative, abbiamo voluto mettere al centro la continuità dell’esperienza educativa, cercando di offrire ai ragazzi uno spazio di apertura e leggerezza in un momento così delicato.

Le difficoltà che con i ragazzi abbiamo incontrato sono diventate ulteriore spunto di riflessione e “azione”: dall’uso delle mascherine per “effettare” la voce, alle distanze di sicurezza per i “campi lunghi”, dalle zone rosse e gialle che sono diventate i colori delle nostre animazioni, al lavorare a distanza su Skype per le riprese della cameretta con il supporto e la guida a distanza dei propri compagni.

L’occhio del quotidiano è diventato qualcosa di nuovo e meraviglioso e per questo ringraziamo di cuore i ragazzi che ce lo hanno mostrato.

 

 


Movierì fa parte della LINEA LABORATORI dedicata a minori, adulti e intergenerazionali, finalizzati a promuovere l’aggregazione sociale, l’intercultura, la partecipazione e la trasmissione dei saperi.

Il progetto Accresce – Azioni Condivise per la Creazione di una Rete di Sostegno per la Comunità Educante è ideato e promosso dall’Associazione EFYS Onlus con i contributi dell’8×1000 Valdese e si propone di mettere in Rete tutti gli attori della comunità educante e rafforzarne le competenze con strategie innovative di formazione, coinvolgimento, aggregazione e messa a sistema delle buone prassi.

Le azioni ACCRESCE sono promosse con il supporto di una fitta rete di associazioni e cooperative del territorio: F4CR network, Cooperativa sociale – Il Giardino di ClaraUnica RADIOInmediazioneCooperativa sociale PassaparolaAssociazione Culturale PuntozeroSardinia Open data e il sostegno dell’Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni del Dipartimento Giustizia Minorile.

Per saperne di più sul progetto ACCRESCE, la comunità educante si fa rete!